Seconda fase chirurgica

Nel protocollo standard, dopo il periodo di guarigione, viene eseguita la seconda fase chirurgica. Con questo intervento, più rapido e meno traumatico del primo, gli impianti, prima sommersi, vengono connessi con pilastri protesici provvisori in titanio e viene accertata la loro stabilità.

Alla fine della seconda fase chirurgica, i tessuti gengivali vengono suturati attorno agli inserti in titanio connessi agli impianti. Nuove tecniche rendono sempre più frequentemente non necessaria tale fase in quanto, nelle condizioni favorevoli che consentono il carico immediato degli impianti, può essere effettuata la connessione della vite di guarigione o del provvisorio al momento della prima fase chirurgica.

Share